Versilia: l’arte di Elisabetta Rogai al Forte dei Marmi

Sabato 9 agosto alle ore 19 il vernissage alla galleria di Patrizia Grigolini, che ospita sei opere della pittrice fiorentina Elisabetta Rogai nella mostra “Archivi di stato”

Elisabetta Rogai

E’ un ritorno in Versilia all’insegna della ricerca intimistica di emozioni e sensazioni, quello che vedrà la pittrice fiorentina Elisabetta Rogai esporre le sue opere al Forte dei Marmi per la mostra “Archivi di stato”. Si tratta di un titolo che gioca sulla semantica: se gli archivi sono in genere intesi come luoghi fisici per conservare libri e documenti, infatti, nel caso dei dipinti della Rogai diventano invece luoghi ideali della memoria, strumenti per riportare alla luce ricordi, convergenze e contiguità spirituali.

La mostra andrà avanti fino alla fine di agosto, ma l’appuntamento con il vernissage è per sabato 9 agosto alla galleria d’arte “Il Forte Antichità e Arte contemporanea” di Patrizia Grigolini: a partire dalle ore 19 sarà inaugurata l’esposizione, che avviene in contemporanea con quella dello scultore ceco Ivan Theimer, alla presenza di circa 150 invitati d’eccellenza, più una componente straniera richiamata dagli hotel della zona. Nell’occasione si brinderà con il vino “I Balzini Pink Label” di Antonella D’Isanto e saranno degustati i formaggi pecorini “Forme d’arte” di Paolo Piacenti (le cui etichette sono tratte proprio dai quadri della Rogai) e le focaccine ripiene dell’atelier bar versiliese “Viennalvce” parte del gruppo “Nome” di Giacomo Menici.

Per l’artista fiorentina – famosa nel mondo per l’EnoArte, l’intuizione di dipingere usando il vino rosso al posto dei colori – si tratta di un ritorno in Versilia, dove negli ultimi anni ha già esposto nelle location più prestigiose, dal chiostro di Sant’Agostino a Pietrasanta fino alla Versiliana. Dopo l’appuntamento estivo, per Elisabetta Rogai si aprirà un periodo di importanti esposizioni, tra cui quella in Palazzo Medici Riccardi a Firenze (dicembre 2014) e al Chiostro del Bramante a Roma (primavera 2015).

Il regalo ideale per il Natale 2013? I foulard “EnoArte©”, ovviamente

foulard3 foulard2
Tutto nasce da un’intuizione, quella di declinare secondo un unico fil rouge due aspetti del made in Italy: se è vero che all’estero siamo conosciuti per l’arte, il vino e il design, ecco dunque che per il Natale 2013 l’azienda toscana Ottotredici© e la pittrice Elisabetta Rogai – ideatrice dell’EnoArt©, tecnica artistica che consente di dipingere utilizzando il vino al posto dei tradizionali colori – si uniscono per dar vita a una limited edition di otto foulard di…vini. Già, perché le stampe della collezione riproducono otto tra i più apprezzati dipinti “wine-made” dell’artista italiana, oggi parte di importanti collezioni private. Gli amanti dell’affordable luxury potranno così sfoggiare al collo un autentico pezzo d’arte contemporanea, che da tre anni riempie le pagine delle più prestigiose testate internazionali d’arte e lifestyle, in un gioco di richiami ideali tra donne vere e donne dipinte.

foulard1

LA COLLEZIONE – Articolata in otto pezzi, la collezione riproduce – con l’aggiunta del logo EnoArt© – i dipinti di Elisabetta Rogai, realizzati col vino secondo una formula innovativa. A seconda del tipo di stampa scelta per il foulard, le tonalità dominanti sono quelle del vino giovane (rubino, porpora) o di quello più invecchiato (ambra, mattone, arancio). In ogni caso i soggetti dei dipinti sono giovani donne senza tempo, icone di una contemporaneità che non toglie spazio a momenti di riflessione e analisi. Nei volti e nei corpi delle protagoniste c’è tutto l’universo emozionale di Elisabetta Rogai, il suo figurativo informale capace di instaurare un legame strettissimo con chi ammira le opere d’arte.

A Firenze i foulard si trovano in esclusiva da “Teatro Abbigliamento” (via Ponte alle Mosse)

Chi fosse interessato, può contattarci a info @ elisabettarogai . it

EnoArte © al Vinitaly 2013, ecco com’è andata

Cari amici,

la prima giornata di Vinitaly è stata realmente interessante, persino al di sopra delle mie aspettative. Come sapete, il Consorzio del Chianti Colli Fiorentini – che ringrazio di cuore per la disponibilità e l’attenzione mostrata – ha ospitato una mia performance dal vivo, in cui ho dipinto un quadro che mi stava particolarmente a cuore. Si tratta infatti di una delle prime opere che si allontanano dalle dimensioni “classiche” per svilupparsi in verticale.

foto (62)

Dopo una mattinata che ci ha riservato gradite sorprese – in primis l’incontro con il governatore del Veneto, Luca Zaia, che si è ricordato di aver già visto da qualche parte i miei dipinti – siamo arrivati in Fiera. La mattinata è trascorsa salutando un po’ di amici (qui con Gianni Mercatali) e produttori, e nel primo pomeriggio è iniziata la performance.

foto (61)

Doveva durare mezz’ora, ma l’afflusso di persone è stato tanto e tale che le operazioni sono andate avanti per oltre dure ore. Molte persone si sono fermate, attirate dai colori e dai profumi della performance, si sono avvicinate per vedere da vicino e per farmi qualche domanda. Il mio manager Marco ha raccontato a tutti cos’è l’EnoArte © e quali sono le sue potenzialità nella promozione del vino.

foto (60)

Non sono mancate apparizioni “inattese” (o forse non così inattese…) produttori vinicoli sia italiani che stranieri – che hanno chiesto informazioni su ulteriori performance da organizzare – e giornalisti, sia della carta stampata che del web. Inoltre sono passate le telecamere di Rai2 e della webTv “Vino&Dintorni”, che mi ha intervistata alla fine della performance.

foto (64)

foto (58)

Alla fine i dipinti dovevano restare solo una giornata, ma – dietro suggerimento anche di VeronaFiere – abbiamo deciso di tenerli presso lo stand del Consorzio – per tutta la durata del Vinitaly.

A presto
Betta

EnoArte in scena a Milano per “Porta Venezia in Design”

evi

Cari amici,

non lo nego, è una settimana ricca di impegni. Oggi sono a Verona per la performance di EnoArte© nello stand del Consorzio del Chianti Colli Fiorentini, domenica prossima invece sarò a Milano per mostrare l’arte di dipingere con il vino in seno alla manifestazione “Porta Venezia in Design”, nell’ambito della Settimana del Design. Quello incentrato su Porta Venezia è il circuito “fuori salone” di Milano, che unisce design e arte all’architettura Liberty oltre al nuovo percorso dedicato al food&wine di qualità. Ed è proprio qui che entra in gioco l’EnoArte©: in accordo con la prestigiosa enoteca Hic 2.0 - una delle strutture che meglio ha saputo cogliere lo stretto rapporto tra il mondo del vino e quello dell’arte – domenica 14 aprile, nel pomeriggio, si terrà una mia performance live.

Devo ancora scegliere con quale vino effettuare la performance, ma sono certa che la visita di oggi al Vinitaly mi darà solo l’imbarazzo della scelta. Dopo l’evento per la Fashion Night Out di Vogue lo scorso autunno a Roma, insomma, l’EnoArte© torna a solcare le scene dei grandi appuntamenti dedicati alla moda e al design. Il circuito unisce la contemporaneità del design e dell’arte all’eredità architettonica e decorativa dello stile Liberty di cui è particolarmente ricca questa zona della città, per renderla maggiormente nota ai cittadini e agli ospiti stranieri che visitano Milano durante la design week. Un circuito ‘a tre’: showroom, negozi e aziende che espongono le novità di design e arte e un focus culturale incentrato sul Liberty. Si aggiunge quest’anno il percorso food&wine grazie alla collaborazione della Condotta Slow Food® Milano e del Progetto Nutrire Milano, che consentirà ai visitatori di degustare un’ampia varietà di prodotti e vini del territorio lombardo.

Vi aspetto domenica a Milano!
Betta

Hong Kong premiere’s photogallery

Dear friends,

here you can find a small photogallery about my asian premiere, at Art Supermarket in Hong Kong. Thanks to mr. Micheal Manzardo, gallery’s owner, and to my friend (and asian agent) Elisa Capponi with her husband Ed.

Enjoy!

My agent Elisa and her husband Ed show my wine-made paintings

My agent Elisa and her husband Ed show my wine-made paintings

People outside the Art Supermarket

People outside the Art Supermarket

EnoArte Hong Kong premierephoto 4 copia 3 EnoArte Hong Kong premiere

Some girls look at my wine-made paintings brochure

Some girls look at my wine-made paintings brochure

EnoArte Hong Kong premiere

People staring in front of my wine-made paintings

People staring in front of my wine-made paintings

EnoArte Hong Kong premiereEnoArte Hong Kong premiereEnoArte Hong Kong premiere

Elisa Capponi shows wine-made paintings to some art lover

Elisa Capponi shows wine-made paintings to some art lover

 

EnoArte Hong Kong premiere

The Art Supermarket, the gallery that host my wine-made paintings

The Art Supermarket, the gallery that host my wine-made paintings

 

EnoArte Hong Kong premiere

Italian food & wine to celebrate my wine-made paintings

Italian food & wine to celebrate my wine-made paintings

 

 

 

EnoArte alla Vogue Fashion Night Out – Roma, 18 settembre

Cari amici,

il 18 settembre ho animato la serata della Vogue Fashino Night Out a Roma, presso la boutique Christofle. L’appuntamento, voluto da Gabriela Ciacci, ha portato nello store di via Bocca di Leone (zona via Condotti, nel cuore della movida romana) decine e decine di persone per una performance di EnoArte, la pittura con il vino. Per l’occasione, ho dipinto un quadro – “Seduzione” – con il vino rosso dell’azienda marchigiana Nicodemi. Tra gli ospiti della serata, anche Santo Versace.

Ecco una serie di immagini da quella sera:

Nuovo post sull’EnoArte in Cina – New post about EnoArte in China

 Cari amici,
un’importante rivista cinese ha pubblicato un articolo sulla mia EnoArte. Naturalmente è scritto in ideogrammi. Eccolo: buona “lettura” (se ci riuscite…)

Dear friends,
an important chinese magazine has published an article about my EnoArt. Of course, it’s wirtten in ideograms. Here it is: have a nice reading (if you can…)

http://www.trends.com.cn/luxury/collectibles/2012-09/420337.shtml

Mostra & performance a Desenzano sul Garda

Cari amici,

l’EnoArte si sposta sul lago: domani, 7 settembre, sarò a Desenzano sul Garda per una mostra e una performance dal vivo. Ad organizzarla è la Fondazione Desenzano Sviluppo Turistico, un’associazione di commercianti che sentono la necessità di dare un lustro in più all’immagine della cittadina. La loro prima attività è stata quella di unire le forze per regalare a Desenzano un’iniziativa di particolare pregio: quattro serate all’insegna dell’arte pittorica e musicale di altissimo livello, da ammirare e ascoltare mentre si gusta un aperiivo, si cena, si passeggia e si fa shopping. La prima sera – domani, appunto, sarà la volta dell’EnoArte: grazie a Cristina Bordigno dell’agriturismo Le Preseglie (www.agriturismolepreseglie.com) in via Santa Maria saranno allestiti 9 dipinti realizzati con il vino ed effettuerò una performance dal vivo di pittura.
Se siete in zona, vi aspetto volentieri!

A presto
Elisabetta Rogai